Trattamento delle vene varicose alle gambe: metodi e metodi

Vene varicose sulle gambe come trattare

Le vene varicose sono una condizione grave che influisce in modo significativo sulla qualità della vita di una persona. In misura maggiore, i rappresentanti del gentil sesso sono soggetti a lei, ma nemmeno gli uomini vengono aggirati. Gonfiore e disagio, l'aspetto di una caratteristica maglia blu: questi sono solo alcuni dei sintomi delle vene varicose alle gambe. Come trattare questa malattia, lo diremo nell'articolo di oggi.

descrizione della malattia

Le vene varicose sono una malattia vascolare cronica. Si verifica a causa della congestione del sangue. Nello stato normale, le valvole vascolari dirigono il sangue verso l'alto, cioè dalle estremità inferiori al cuore. In caso di loro insuccesso, il fluido biologico inizia a ristagnare, esercitando pressione sulle pareti dei vasi. Di conseguenza, questi ultimi si assottigliano, perdono elasticità e si deformano, espandendosi notevolmente. Allo stesso tempo, si possono osservare reti venose sulle gambe, che sporgono sopra la superficie della pelle. A volte formano vene varicose.

consulenza medica per le vene varicose

ragione principale

Ci sono varie cause di vene varicose nelle gambe. Il trattamento è in gran parte determinato dal fattore primario che ha avviato il processo patologico.

L'insorgenza della malattia può portare a:

  1. predisposizione ereditaria. Ci sono già stati casi di vene varicose in famiglia, la probabilità che si verifichino è piuttosto alta.
  2. Aumento della pressione venosa. Uno stile di vita sedentario, carichi verticali regolari e obesità possono provocare lesioni. Questa condizione è comune anche nelle donne in gravidanza.
  3. Assunzione di farmaci ormonali. Ad esempio, le pillole anticoncezionali con alti livelli di estrogeni ormonali contribuiscono all'ispessimento del sangue e quindi allo sviluppo delle vene varicose.
  4. Violazione della circolazione sanguigna sullo sfondo del fumo, indossare scarpe troppo strette, costipazione cronica.
  5. Disturbi ormonali dovuti a cambiamenti nel corpo legati all'età.
  6. Malattie infiammatorie degli organi pelvici.

Considerando i motivi di cui sopra, possiamo concludere che tutte le donne sono a rischio di vene varicose alle gambe.

quadro clinico

La malattia è caratterizzata da uno sviluppo graduale. Le manifestazioni cliniche pronunciate non compaiono immediatamente. I primi sintomi sono i seguenti:

  1. gonfiore delle gambe. È particolarmente evidente dopo essere stati seduti a lungo. Al mattino, di regola, tutti i sintomi scompaiono.
  2. Crampi e intorpidimento delle gambe.
  3. Pesantezza, bruciore e dolore alle gambe.
  4. Vene a ragnatela rosso-blu, ben visibili sulla pelle.

Se compaiono questi sintomi, dovresti consultare immediatamente un medico. Se ignorata, la malattia continuerà a progredire. Il quadro clinico è completato da:

  • sigillare e scurire sulla pelle;
  • dolore alle vene alla palpazione;
  • nodi venosi che sporgono sopra la superficie della pelle;
  • forte dolore muscolare, la cui intensità di solito aumenta con la deambulazione.

Se il trattamento delle vene varicose alle gambe non è prescritto, il paziente dovrà inevitabilmente affrontare complicazioni. Sono discussi più in basso nell'articolo.

Vene varicose sulle gambe come trattare

metodi diagnostici

Se sospetti le vene varicose, dovresti consultare un flebologo o un chirurgo vascolare. La diagnosi della malattia inizia con l'intervista del paziente e l'esame delle aree interessate. Per ottenere un quadro clinico dettagliato e valutare la gravità della malattia è necessario un esame ecografico delle vene e una venografia di contrasto.

Possibili complicazioni

Molti pazienti pensano che la malattia sia finita quando non notano gonfiore e protuberanze sporgenti sulla pelle. Tuttavia, un tale quadro clinico è tipico per una fase avanzata del processo patologico, quando l'unico metodo per trattare le vene varicose nelle gambe è la chirurgia. Il suo pericolo non risiede nella comparsa di macchie, dolore e bruciore.

La patologia provoca processi stagnanti e provoca la comparsa di coaguli di sangue nei vasi: coaguli di sangue densi costituiti principalmente da globuli rossi. Si diffondono rapidamente in tutto il corpo e possono entrare nel cuore, nei polmoni e persino nel cervello. Di conseguenza, i coaguli di sangue bloccano completamente i vasi, provocando il blocco. I seguenti problemi di salute sono il risultato di continui cambiamenti:

  • Attacco di cuore;
  • Ictus;
  • Cancrena.

Queste malattie provocano disabilità e, in casi particolarmente gravi, la morte.

Separatamente, è necessario parlare di un frequente compagno di vene varicose: un'ulcera trofica. Le cause della sua comparsa sono l'insufficienza venosa cronica e l'aumento della pressione nelle vene. Tali ulcere non guariscono per molto tempo, sono difficili da trattare. Allo stesso tempo, peggiorano significativamente la qualità della vita di una persona e limitano la sua capacità di lavorare. Gonfiore, dolore e alitosi sono solo alcuni dei sintomi di un'ulcera. A volte degenerano persino in un tumore maligno. Pertanto, non puoi ignorare ed eseguire le vene varicose sulle gambe. Il trattamento dovrebbe iniziare non appena la diagnosi è confermata.

metodi di trattamento

Esistono due modi per trattare la malattia: conservativa e chirurgica. La scelta del trattamento per le vene varicose alle gambe spetta al medico. In questo caso, il medico deve tenere conto della gravità della malattia, della presenza di problemi di salute concomitanti, dell'età del paziente e di altri fattori.

I metodi conservativi (terapia farmacologica, terapia compressiva, terapia fisica, fisioterapia) sono raccomandati nella fase iniziale del processo patologico, così come per le donne durante la gravidanza. Nelle forme avanzate è necessario un intervento chirurgico. Oggi si praticano attivamente anche metodiche minimamente invasive (scleroterapia, coagulazione laser). Danno buoni risultati e consentono di eliminare definitivamente un difetto estetico.

Maggiori dettagli su ciascun metodo sono discussi più avanti in questo articolo.

Trattamento esterno: creme, unguenti e gel

Nel caso delle vene varicose, vengono danneggiati prima i vasi superficiali e solo successivamente i vasi profondi, il che porta alla congestione. I fondi esterni sono particolarmente efficaci nella fase iniziale. Dalle vene varicose delle gambe vengono prescritti vari unguenti, creme e gel. Si consiglia di applicarlo due volte al giorno esclusivamente sulla zona interessata.

Tutti i farmaci sono generalmente suddivisi in diversi gruppi di condizioni:

  1. a base di eparina. Hanno un effetto dissolvente e prevengono la congestione del sangue.
  2. A base di ingredienti naturali. Allevia il dolore delle vene varicose croniche e riduce l'affaticamento delle gambe durante la gravidanza.
  3. Farmaci non steroidei. Per prevenire l'infiammazione e trattare la trombosi e la tromboflebite.
  4. A base di ormoni. Hanno un effetto antistaminico e antinfiammatorio.

L'unica controindicazione all'uso di questi farmaci è la presenza di lesioni cutanee.

Terapia medica

Il trattamento farmacologico delle vene varicose alle gambe è la base della terapia. Il suo aiuto è richiesto indipendentemente dallo stadio della malattia. I farmaci prescritti sono disponibili in una varietà di forme: compresse, capsule, iniettabili. Hanno una varietà di effetti sul corpo:

  1. flebotonico. Questo è un ampio gruppo di farmaci, la cui azione è volta a migliorare il flusso sanguigno nell'area interessata e il tono delle pareti vascolari.
  2. farmaci per fluidificare il sangue. Prevengono la formazione di coaguli di sangue, migliorano la circolazione sanguigna. Rimedi simili per le vene varicose nelle gambe sono usati rigorosamente secondo la prescrizione del medico.
  3. farmaci antinfiammatori. Contribuire ad alleviare il dolore, ridurre il gonfiore, inibire il processo di adesione delle piastrine. Il dosaggio dei farmaci e la durata della somministrazione sono determinati dal medico.

Uso di calze compressive

Il gentil sesso soffre di vene varicose più spesso degli uomini. Ciò è dovuto a cambiamenti ormonali nel corpo (ad es. menopausa o gravidanza). Pertanto, il modo migliore per prevenire e successivamente curare le vene varicose sulle gambe è indossare collant o calze speciali. La biancheria intima a compressione comprime gli arti inferiori e previene i processi stagnanti. Se la malattia si è già sviluppata, protegge da dolore, gonfiore e affaticamento.

Calze compressive per vene varicose

Caratteristiche dell'irudoterapia

Il trattamento delle vene varicose alle gambe con le sanguisughe è noto da molto tempo. Altrimenti si chiama irudoterapia.

C'è un enzima speciale nella saliva delle sanguisughe che impedisce la coagulazione del sangue. Pertanto, per eliminare i processi stagnanti, ricorrono spesso al loro aiuto. Dopo aver succhiato, il parassita cade da solo dopo un po' di tempo. Questo accade solo dopo che è saturo di sangue. La procedura viene eseguita esclusivamente in condizioni stazionarie e solo da personale specializzato qualificato. Successivamente, le ferite potrebbero sanguinare per qualche tempo. Questo è un fenomeno naturale da non temere. L'irudoterapia è particolarmente efficace nelle fasi iniziali del processo patologico.

aiuto della medicina tradizionale

In aggiunta alla terapia principale, i medici raccomandano di trattare le vene varicose delle gambe con rimedi popolari. Ci sono molte ricette. Ognuno sarà in grado di scegliere l'opzione più accettabile e conveniente per se stesso.

Il più popolare è l'aceto di mele. Contiene più di 20 minerali e oligoelementi, oltre alle vitamine A, C e B. Questo rimedio aiuta a rafforzare i vasi sanguigni e ad alleviare il gonfiore. Tonifica perfettamente la pelle. I seguenti sono i modi migliori per usare l'aceto di mele per le vene varicose:

  1. Strofinare. Dopo i trattamenti dell'acqua, questo rimedio deve essere strofinato sulle zone interessate con movimenti di massaggio e lavato via solo al bagno successivo.
  2. compresso. La garza deve essere inumidita in una soluzione di aceto e applicata sulla zona interessata. Coprire con un sacchetto di plastica e un asciugamano di spugna. Quindi è necessario assumere una posizione sdraiata in modo che le gambe siano 50 cm più alte del corpo. La durata della procedura è di 30 minuti.
  3. Ad annaffiare. Per 2 litri di acqua sono necessari 150 g di aceto di mele. Le gambe devono essere poste in una bacinella e innaffiare le vene gonfie con la soluzione preparata. Devi ripetere il processo per 5 minuti. Non è necessario pulirsi i piedi dopo. Dovrebbero asciugarsi naturalmente.
Aceto di mele per le vene varicose

Raccomanda il trattamento medico tradizionale delle vene varicose delle gambe e dell'argilla. Disponibile in blu, bianco o verde. Questo strumento può essere acquistato in farmacia. Dovrebbe essere applicato sulle vene varicose dopo l'immersione in acqua fredda. Lo spessore dello strato deve essere di almeno 1 cm Dall'alto deve essere ricoperto di polietilene, non è necessario un ulteriore isolamento. Questo è un impacco freddo. La durata della procedura va da 1 a 1, 5 ore. Dopodiché devi fare una doccia fresca.

Gli impacchi freddi aiutano a restringere le vene e migliorare il flusso sanguigno. Questo rimuoverà i rifiuti e le tossine. Inoltre, l'impacco è utile per alleviare l'affaticamento delle gambe e fermare il gonfiore. Per ottenere un effetto positivo, sono necessarie almeno 12 procedure con una frequenza di 2 volte a settimana.

Per eliminare le vene varicose, puoi usare i fiori di acacia bianca. Sono usati sotto forma di lozioni, embrocazioni o impacchi. La tintura dissolve bene i nodi delle vene. Per prepararlo, hai bisogno di 100 g di fiori, versa 0, 5 litri di vodka e lascia in un luogo buio per 3 settimane. Dopo deve essere filtrato. Strofina quotidianamente il prodotto sulle zone interessate con movimenti di massaggio. Per ripristinare la piena circolazione sanguigna, la procedura deve essere ripetuta ogni giorno.

Un'altra ricetta popolare sono i bagni di corteccia di salice bianco. Si può acquistare in farmacia. Per la procedura, è necessario macinare la corteccia, quindi versare 2 cucchiai di materie prime in 400 ml di acqua e far bollire a fuoco basso. Il prodotto finito deve essere versato in bagno. Il processo dura circa 30 minuti. Assicurati di indossare le calze a compressione subito dopo e lascia riposare le gambe. Questo trattamento deve essere ripetuto a giorni alterni per 3 mesi. Per intensificare l'effetto, l'infuso deve essere diluito con un infuso di corteccia di quercia in proporzioni più o meno uguali.

Molti pazienti non disdegnano il trattamento delle vene varicose alle gambe con l'urina. Tuttavia, questo metodo terapeutico solleva molte domande tra i medici ed è piuttosto scomodo da eseguire. Sta quindi al paziente decidere se è necessario.

Terapia del movimento complessa

Dalle vene delle gambe aiuterà esercizi speciali. Il complesso della terapia fisica dovrebbe essere selezionato da uno specialista competente. Se fatto regolarmente, la circolazione sanguigna negli arti inferiori migliora. Gli esercizi più popolari sono elencati di seguito:

  1. Quando si è in piedi, è necessario sollevare alternativamente e vigorosamente i talloni.
  2. Seduto su una sedia, puoi far rotolare una pallina sul pavimento con i piedi.
  3. Mentre sei in piedi, alza e abbassa lentamente le dita dei piedi.

Gli esercizi sono sempre selezionati individualmente in base alla gravità dei sintomi della malattia.

Dieta per le vene varicose

Secondo le recensioni, il trattamento delle vene varicose nelle gambe non è completo senza cambiare la dieta. Prima di tutto, è importante escludere grasso e sale, spezie e alcol. Devi rinunciare anche ai dolci. Per migliorare le condizioni dei vasi sanguigni sono utili bacche, mele e agrumi. Contengono una grande quantità di antiossidanti e flavonoidi, rutina. In generale, la dieta dovrebbe essere corretta ed equilibrata.

Per fluidificare il sangue, è importante organizzare correttamente il regime del bere. È necessario consumare fino a 2 litri di liquido al giorno.

Tecniche minimamente invasive

Alcuni pazienti, in particolare il gentil sesso, ritardano il trattamento delle vene varicose alle gambe. Cicatrici e cicatrici possono essere viste spesso nella foto dopo la procedura. Tuttavia, la medicina non si ferma e sviluppa e introduce costantemente nuovi metodi di azione terapeutica.

Nel caso delle vene varicose, oggi vengono attivamente praticate le cosiddette tecniche minimamente invasive. Non richiedono un intervento chirurgico profondo, sono praticamente indolori e non comportano complicazioni. Tra questi sono particolarmente degni di nota:

  • scleroterapia;
  • trattamento laser;
  • ablazione a radiofrequenza.

Diamo un'occhiata più da vicino a ciascuna opzione di seguito.

scleroterapia

Questo è il trattamento più efficace per le vene varicose alle gambe. Si consiglia di eseguire la procedura nella fase iniziale, quando sono interessate solo le vene superficiali. Durante la procedura, il medico inietta un farmaco sclerosante attraverso una siringa o un microcatetere. Il diametro di quest'ultimo corrisponde allo spessore di un capello umano. La procedura stessa è indolore. Lo sclerosante incolla le pareti della vena interessata dall'interno e la rimuove dal sistema circolatorio. Di conseguenza, si secca e smette di funzionare, scomparendo gradualmente dalla superficie della pelle.

La scleroterapia dura non più di mezz'ora. Durante questo periodo, il medico fa diverse iniezioni attraverso le punture della pelle. Di norma, sono necessari circa tre di questi interventi a intervalli di una settimana. Le complicazioni si sviluppano raramente. Di solito sono limitati al prurito nel sito di puntura, desquamazione della pelle. Questi sintomi spiacevoli scompaiono da soli entro 10 giorni. In rari casi si sviluppa tromboflebite. Dopo il corso del trattamento, è importante rispettare alcune restrizioni: evitare carichi sulle gambe, non visitare lo stabilimento balneare, docce calde.

Trattamento laser delle vene varicose

trattamento laser

Il trattamento delle vene varicose sulle gambe con un laser ha molti vantaggi:

  • nessuna traccia sulla pelle dopo la manipolazione;
  • indolore da manipolazioni;
  • il processo richiede alcuni minuti;
  • il recupero è rapido.

Il dispositivo laser genera onde di una certa lunghezza. Quando passano attraverso il sangue venoso, generano calore e chiudono il vaso interessato dall'interno. Questo lo esclude dal flusso sanguigno. L'afflusso di sangue continua attraverso vene profonde e collaterali. Prendono in carico l'intero carico e sostituiscono completamente la nave smantellata in pochi giorni.

La procedura viene eseguita in anestesia locale. Non ci vogliono più di 30 minuti. Successivamente, il paziente può tornare immediatamente al suo solito ritmo di vita. Il trattamento laser non è raccomandato durante la gravidanza e l'allattamento, così come quando le condizioni croniche con scarsa coagulazione del sangue stanno peggiorando.

Ablazione HF

Come trattare le vene varicose con l'ablazione a radiofrequenza letteralmente 10 anni fa la medicina non lo sapeva. Ancora oggi questa procedura non è universalmente utilizzata a causa dell'alto costo delle apparecchiature necessarie per eseguire il trattamento.

Il principio della terapia è simile per molti aspetti al trattamento laser. Attraverso un'incisione nella pelle, lo specialista inserisce una guida d'onda ad alta frequenza nel lume del vaso interessato. Emettendo onde radio, sigilla la nave dall'interno. La vena viene esclusa dal flusso sanguigno e nel tempo sostituita dal tessuto connettivo.

L'ablazione con radiofrequenza non è raccomandata per i pazienti con obesità, aterosclerosi. La procedura deve essere eseguita da un medico specialista qualificato per evitare complicazioni.

Intervento chirurgico

Come trattare le vene varicose nelle gambe se i metodi di cui sopra fossero inefficaci? In questo caso, i medici raccomandano un'operazione tradizionale: la flebectomia. Ricorrono anche al loro aiuto quando non sono superficiali, ma le vene profonde sono interessate.

Durante l'operazione, i vasi affetti da vene varicose vengono rimossi chirurgicamente, ripristinando la circolazione sanguigna. Dura circa due ore e dopo le manipolazioni possono rimanere piccole cicatrici o ematomi sulla pelle. Questi ultimi scompariranno da soli entro poche settimane.

Le principali indicazioni per la flebectomia sono le seguenti:

  • vene varicose estese;
  • violazione del deflusso di sangue;
  • vene varicose patologiche;
  • alterazioni trofiche della pelle.

Un prerequisito per l'operazione è l'assenza di pustole, ferite ed eruzioni cutanee nell'area interessata.

Durante tutto il periodo riabilitativo, che di solito dura fino a due mesi, è importante seguire le raccomandazioni del medico. Indossare indumenti compressivi ed evitare uno sforzo fisico eccessivo. Inoltre, è meglio rifiutarsi di visitare bagni e saune, così come l'epilazione laser. Altrimenti, il paziente può mantenere il solito ritmo di vita.

metodi di prevenzione

Come trattare le vene varicose, dovrebbe dire il medico. Si può prevenire questa malattia?

Innanzitutto, le persone a rischio dovrebbero pensare alla prevenzione. Si tratta di coloro il cui lavoro è direttamente correlato all'attività fisica eccessivamente elevata o alla sua completa assenza, donne in gravidanza, donne in sovrappeso, uomini con predisposizione ereditaria.

Per prevenire la malattia, i medici raccomandano di mantenere uno stile di vita attivo. Puoi praticare sport (nuoto, ciclismo), camminare, salire le scale e non usare l'ascensore. Quando si è seduti, è importante riscaldarsi regolarmente e fare semplici esercizi per le gambe.

La biancheria intima a compressione dovrebbe essere usata per prevenire le vene nelle gambe. Ciò vale in particolare per le persone nei cui familiari sono già stati segnalati casi di malattia. Durante la gravidanza e durante i voli, i lunghi viaggi in autobus/treno o durante l'attività fisica, è necessario indossare calze compressive, avvolgere gli arti inferiori con appositi bendaggi elastici.

Andare in bicicletta per prevenire le vene varicose

In conclusione, vale la pena notare che non dovresti aver paura delle vene varicose. Al contrario, è necessario prestare molta attenzione alla propria salute e consultare immediatamente un medico ai primi segni di danno.